SEI IN > VIVERE GUBBIO > LAVORO
comunicato stampa

All'IIS 'Cassata Gattapone' un nuovo "Laboratorio territoriale per l'occupabilità": 200 mq per nocciola, birra e piante officinali a disposizione di tutti

3' di lettura
224

L’Istituto superiore Cassata Gattapone di Gubbio si è arricchito di un nuovo "Laboratorio territoriale per l'occupabilità".

Uno spazio in più, circa 200 metri quadrati, dove coesistono una linea di lavorazione della nocciola, un microbirrificio artigianale e strumentazioni per la lavorazione di piante officinali e l'estrazione di oli essenziali; mentre all'esterno del laboratorio stesso è stata realizzata una serra e una camera climatica per conservare ingredienti e altri materiali.

Venerdì pomeriggio (26 gennaio) si è tenuta l’inaugurazione, con tanto di taglio del nastro da parte del dirigente scolastico, il professore David Nadery, affiancato dalla vicepresidente della Camera dei Deputati, onorevole Anna Ascani, dalla consigliera della Provincia di Perugia Erika Borghesi e dal vescovo di Gubbio, monsignor Luciano Paolucci Bedini.

“Questa nuova realtà – ha spiegato il dirigente scolastico - nasce da un decreto ministeriale del 2015 con cui furono finanziati in Umbria tre laboratori per l'occupabilità con cifre importanti, tra i 550 mila e i 750 mila euro ciascuno. Nel nostro caso il finanziamento fu diviso tra i tre istituti agrari di Todi, Città di Castello e Gubbio. Per quanto ci riguarda, in questi anni abbiamo implementato quel finanziamento con altri fondi europei, PON, FESR e PNRR, arrivando a investire oltre 400 mila euro per attivare delle linee di lavorazione industriale che rappresentano una grande opportunità per il territorio. Infatti – ha concluso Nadery -, il Laboratorio territoriale per l'occupabilità, come previsto dal decreto di finanziamento, è rivolto sia agli studenti per la normale attività didattica che a una eventuale utenza esterna, al fine di incentivare start up e offrire nuovi spunti sul mondo del lavoro per i giovani non occupati”.

Felice di partecipare all’iniziativa, la consigliera Borghesi si è complimentata con la scuola che nel tempo ha saputo intercettare grandi finanziamenti e realizzare laboratori con attrezzature all’avanguardia: “Un segnale di una scuola moderna, vivace, proiettata verso il futuro e, soprattutto, capace di cogliere le opportunità. Questo spazio amplia l’offerta formativa dell’Istituto, che ad oggi conta ben dieci indirizzi di studio con oltre mille iscritti, ma soprattutto permette di orientare la didattica verso settori di eccellenza del nostro territorio”.

L’onorevole Ascani ha sottolineato l’importanza di “raccontare questi progetti straordinari”, resi possibili non solo da chi li finanzia ma anche da chi ci crede, quindi l’amministrazione scolastica, i dirigenti, docenti, ragazzi e ragazze.

In contemporanea all’inaugurazione si è svolto anche un altro atteso appuntamento: “È la sera dei miracoli”. Giunto alla quarta edizione, l’evento si è confermato un vero successo con la partecipazione di molte persone della comunità eugubina, che per l’occasione hanno visitato gli stand allestiti dagli alunni, insieme ai propri insegnanti, per vivere un’esperienza diretta tra scienza e tecnologia. Nel programma anche due conferenze in Aula Magna, tenute dai professori Luca Mercalli, meteorologo e climatologo, su come comprendere e affrontare la crisi climatica e ambientale, e Piergiorgio Giacchè, antropologo, che ha illustrato il tema della violenza DEgenere.

Insomma, un pomeriggio di festa e grande entusiasmo che ha visto l'IIS “Cassata Gattapone”, ancora una volta, aprirsi al territorio e renderlo partecipe delle tante cose belle realizzate all’interno della scuola.

Ricevi su WhatsApp (Info QUI) le notizie di Vivere Gubbio il servizio è gratuito: è sufficiente iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereGubbio oppure aggiungere il numero 376 0317898 alla propria rubrica e inviare un messaggio con scritto "Notizie ON" allo stesso numero.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-01-2024 alle 11:53 sul giornale del 30 gennaio 2024 - 224 letture






qrcode