Lega Gubbio: "L'amministrazione Stirati faccia chiarezza sulla prossima gestione delle aree di sosta a pagamento"

2' di lettura 12/05/2022 - Prossima gestione aree di sosta a pagamento: tra economicità del servizio, nuove aree blu e abbonamenti per residenti della Ztl l’amministrazione Stirati faccia chiarezza. La richiesta arriva dai consiglieri comunali della Lega Michele Carini e Sabina Venturi che hanno presentato una interpellanza rivolta al Sindaco e all’assessore competente.

“Le attuali scelte politiche - spiegano i consiglieri - obbligano i residenti di alcune aree della Ztl a sottoscrivere obbligatoriamente un abbonamento, mentre per altri sarà necessario farlo, come ad esempio i residenti San Martino o zona piazza San Pietro, senza peraltro diritto di posto. Questo senza considerare il criterio con il quale alcune aree dove ci sono attività commerciali, con la sosta peraltro molto breve, si è deciso di metterle a pagamento”.

Nella interpellanza si legge che il totale degli stalli a pagamento sarà per complessivi 735 posti auto includendo anche aree fino ad oggi non interessate quali: via Falcucci, piazza San Pietro, via Campo di Marte, parcheggio di via di Fonte Avellana e parcheggio dell’ex-seminario.

Verranno introdotti degli abbonamenti per i residenti possessori di permessi nella sosta ZTL partendo da 10 euro mensili fino a 200 euro annui senza diritto di riserva del posto. Ai residenti ed attività commerciali situate in via Massarelli, via Gioia, via Nuti, via della Repubblica, via Ubaldini, piazza Quaranta Martiri, piazza San Giovanni, via Piccardi, via Beni, Traversa via Beni, via Cristini, via delle Conce, via dei Battilana, via della Pescheria verranno invece rilasciati degli abbonamenti mensili di 5 euro o annuali di 60 euro.

L’affidamento prevede anche una percentuale a base d’asta del 40% degli incassi dei parcheggi a pagamento per il concessionario, migliorabile solo al ribasso.

“Chiederemo quindi per quale motivo, per rendere attrattivo il servizio, è stato opportuno estendere le aree di sosta a pagamento ed introdurre gli abbonamenti per residenti della Ztl e attività commerciali di fatto rendendoli obbligatori, senza diritto di riserva di posto, per tutti coloro che saranno comunque costretti a sostarci i propri mezzi.

Vorremmo inoltre una risposta sulla motivazione che ha determinato l’affidamento ad una percentuale a base d’asta del 40% degli incassi dei parcheggi a pagamento per il concessionario, migliorabile solo al ribasso, tenuto conto che nel business plan del 2017 presentato dall’amministratore della Gubbio Cultura e Multiservizi veniva richiesta almeno una percentuale tra il 50% ed il 55% per rendere sostenibile la gestione del servizio”.

Ricevi su WhatsApp (Info QUI) le notizie di Vivere Gubbio il servizio è gratuito: è sufficiente aggiungere il numero 376 0317898 alla propria rubrica e inviare un messaggio con scritto "Notizie ON" allo stesso numero.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2022 alle 11:29 sul giornale del 13 maggio 2022 - 105 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c655





logoEV
logoEV