Gualdo Tadino: EASP, il comunicato dell'ASAD per ricordare il lavoro degli operatori

anziano 2' di lettura 07/01/2021 - La Cooperativa Sociale ASAD gestisce il servizio socio sanitario/assistenziale (oss-osa e addetti alla cucina) presso la residenza per anziani EASP di Gualdo Tadino ormai da tanti anni e in un momento così difficile, caratterizzato dalla pandemia Covid 19, intende ricordare l’importante lavoro fatto negli anni da tutti gli operatori ASAD, lavoro che ha reso il presidio Easp un vanto e un punto di riferimento per l'intero territorio dell’Alto Chiascio e non solo.

Fino ad ottobre 2020 il virus non era riuscito ad entrare all’interno della struttura, garantendo, pur nelle limitazioni, la tranquillità sia del personale che degli ospiti. A dicembre, visto il dilagare della pandemia a livello regionale, nazionale e mondiale, purtroppo, il covid è entrato all’interno della residenza protetta EASP generando tutti i problemi ormai noti. Ad oggi tutto il personale ASAD, insieme al personale sanitario dell’Ente, sta gestendo il servizio con grande senso di responsabilità e abnegazione, attraverso buone prassi e procedure ma anche con un po’ di dispiacere a causa di alcune insinuazioni forse dovute alla poca conoscenza, alla paura o alla sofferenza, che comprendiamo ma che non vogliamo giustificare perchè gli operatori socio sanitari sono in trincea quotidianamente e sono i primi ad ammalarsi, con grande senso del dovere non si sottraggono al loro lavoro, anzi, nelle difficoltà cercano di dare anche più di quanto dovrebbero, perché gli anziani sono per loro persone care e per alcuni di essi sono anche un po' la loro famiglia.

Per ASAD gli ospiti e le loro famiglie sono sempre state al primo posto sia nei momenti belli che nei momenti tristi o difficili, come questi che stiamo vivendo e noi vogliamo che nessun velo rimanga ad oscurare questo fatto!

Abbiamo voluto oggi ricordare il lavoro degli operatori socio-sanitari presso la residenza per anziani Easp di Gualdo Tadino perché è di mercoledì la notizia che sono stati dimessi alcuni anziani guariti e sono tornati in struttura.

Questo è un segnale importante e da qui noi vogliamo ripartire, riaffermando che il nostro lavoro è al servizio degli anziani e lo facciamo con professionalità, motivazione, dando loro sostegno, supporto e anche tanto affetto.

Cooperativa Sociale ASAD
Il Presidente
Liana Cicchi






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-01-2021 alle 10:55 sul giornale del 08 gennaio 2021 - 187 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bIlb





logoEV